• 081-1874-83-87
  • info@ganapoletano.it

Archivio dei tag Archeologia

Apertura e visita guidata alle terme romane di via Terracina (dicembre)

 
Piantina delle terme romane di Via Terracina

Apertura del complesso archeologico delle TERME ROMANE DI VIA TERRACINA, posto nel recinto dell’Università nei pressi del cimitero di Fuorigrotta.

L’impianto, risalente alla prima metà del II sec. d.C., era articolato su più livelli ed era alimentato dall’acquedotto del Serino. L’importanza di questo complesso è connessa alla presenza di ricche pavimentazioni a mosaico, purtroppo in condizioni non ottimali a causa dell’esposizione agli agenti atmosferici.

Il complesso sarà aperto SABATO 15 e DOMENICA 16 dicembre,
con visite guidate gratuite ogni ora:

Sabato e Domenica alle ore 10.00 – 11.00 – 12.00

Come raggiungerci:

L’ingresso al sito archeologico è su via Terracina, di fronte al civico 429 (ad angolo con via Marconi, la strada della RAI); come ulteriore punto di riferimento si abbia il Toy’s Center.

• Metro linea 2 per Campi Flegrei o Ferrovia Cumana per Mostra, fermate poste entrambe a circa 1 km dal complesso
(uscendo dalle stazioni costeggiare lo stadio sulla sinistra e imboccare via Marconi, la strada della RAI, fino a raggiungere a Via Terracina: il sito lo si incontra immediatamente sulla destra.)

• Servizio ANM: da Piazza Garibaldi, linea bus 151 con fermata fuori l’ingresso della Mostra d’Oltremare (Piazzale Tecchio – Mostra). Periodicità linea 18-21 minuti.

• In auto il complesso è facilmente raggiungibile dall’uscita Tangenziale di Fuorigrotta, con possibilità di parcheggio in zona.

Effettua la tua prenotazione tramite l’apposito modulo

INFO al numero 3357272005 o a prenotazioni@ganapoletano.it

————–
#archeologia #Napoli #eventinapoli #napolidascoprire #dafareanapoli #fuorigrotta #campiflegrei #campiflegreitour

Conferenza (22 ottobre 2018): Arabia – un viaggio archeologico

Lunedì 22 ottobre alle ore 18.00 presso la nostra sede in via San Liborio,1 – 80143 Napoli si terrà l’incontro “Arabia: un viaggio archeologico” tenuto dalla dott.ssa Alessia Piccirillo.

Si può dire che il Regno dell’Arabia Saudita di Ibn Saʻud sia relativamente giovane se paragonato agli stati medievali europei, tuttavia le sue radici penetrano ben oltre lo strato di sabbia che oggi ricopre la maggior parte della penisola. È proprio l’avanzare del deserto che delinea sin dalle prime battute lo svilupparsi di una società unica nel suo genere. Dopo una breve introduzione della storia più recente dell’Arabia Saudita faremo un passo indietro e partendo dalle più antiche testimonianze, attraverso gli occhi degli antichi viaggiatori ma soprattutto alla luce delle più recenti ricerche archeologiche, delineeremo i tratti salienti della storia e della cultura araba. La lotta per la sopravvivenza in un territorio sempre più arido porterà le varie culture a riunirsi e stringersi nelle oasi, fulcro di un nuovo sistema economico che fiorirà in quello più ampio delle vie carovaniere. Le varie entità politiche venutesi a creare saranno tuttavia riunite nel VII secolo quando nascerà una delle potenze che ancora oggi regna sovrana in Arabia Saudita: l’islam. Dal Paleolitico all’avvento dell’islam seguiremo un percorso archeologico per parlare della storia, della lingua dell’economia , dell’arte di questa terra meravigliosa.

Conferenza: Il regno di Aksum dalle origini al Cristianesimo

Conferenza lunedì 15 ottobre 2018 alle ore 18.00 presso la nostra sede in Via San Liborio,1 a Napoli.

L’incontro dal titolo “Il regno di Aksum: dalle origini al cristianesimo” sarà tenuto dalla dott.ssa Maria Francesca Paone.

Aksum è il nome del regno che si forma nei territori dell’odierna Eritrea e dell’altopiano etiopico nel I millennio a.C. Esso gioca un ruolo molto importante nei traffici commerciali lungo il Mar Rosso e, con la sua ascesa, si hanno la fioritura delle arti, la conazione di una propria moneta ed infine la conversione al cristianesimo.

Il Regno di Aksum dalle origini al Cristianesimo

 

Settembre – Inizio attività e riapertura con visite guidate alle Terme Romane di Via Terracina

 
Piantina delle terme romane di Via Terracina

Apertura del complesso archeologico delle TERME ROMANE DI VIA TERRACINA, posto nel recinto dell’Università nei pressi del cimitero di Fuorigrotta.

L’impianto, risalente alla prima metà del II sec. d.C., era articolato su più livelli ed era alimentato dall’acquedotto del Serino. L’importanza di questo complesso è connessa alla presenza di ricche pavimentazioni a mosaico, purtroppo in condizioni non ottimali a causa dell’esposizione agli agenti atmosferici.

Il complesso sarà aperto SABATO 8 settembre e DOMENICA 10 settembre,
con visite guidate gratuite ogni ora:

– Sabato alle ore 16.30 e 17.30
– Domenica alle ore 10.00 – 11.00 – 12.00

Come raggiungerci:

L’ingresso al sito archeologico è su via Terracina, di fronte al civico 429 (ad angolo con via Marconi, la strada della RAI); come ulteriore punto di riferimento si abbia il Toy’s Center.

• Metro linea 2 per Campi Flegrei o Ferrovia Cumana per Mostra, fermate poste entrambe a circa 1 km dal complesso
(uscendo dalle stazioni costeggiare lo stadio sulla sinistra e imboccare via Marconi, la strada della RAI, fino a raggiungere a Via Terracina: il sito lo si incontra immediatamente sulla destra.)

• Servizio ANM: da Piazza Garibaldi, linea bus 151 con fermata fuori l’ingresso della Mostra d’Oltremare (Piazzale Tecchio – Mostra). Periodicità linea 18-21 minuti.

• In auto il complesso è facilmente raggiungibile dall’uscita Tangenziale di Fuorigrotta, con possibilità di parcheggio in zona.

Effettua la tua prenotazione tramite l’apposito modulo

INFO al numero 3357272005 o a prenotazioni@ganapoletano.it

————–
#archeologia #Napoli #eventinapoli #napolidascoprire #dafareanapoli #fuorigrotta #campiflegrei #campiflegreitour

Apertura e visite guidate alle terme romane di via terracina (10 e 11 marzo 2018)

apertura del complesso archeologico delle TERME ROMANE DI VIA TERRACINA, posto nel recinto dell’Università nei pressi del cimitero di Fuorigrotta.
 
L’impianto, risalente alla prima metà del II sec. d.C., era articolato su più livelli ed era alimentato dall’acquedotto del Serino. L’importanza di questo complesso è connessa alla presenza di ricche pavimentazioni a mosaico, putroppo in non buone condizioni a causa dell’esposizione ad agenti atmosferici.
 
Il complesso è aperto sabato 10 e domenica 11 marzo con visite guidate gratuite ogni ora:
 
– sabato ore 16 (VISITA UNICA)
– domenica dalle ore 10 alle 13.
 
La partenza è dall’ingresso del complesso che è in via Terracina di fronte al civico 429, all’angolo con via Marconi ((la strada della RAI) come ulteriore punto di riferimento si abbia il Toy’s Center).
 
Per giungere al sito:
 
stazione metropolitana linea 2 di Campi Flegrei o stazione Cumana di Mostra che sono poste a circa 1 km dal complesso (uscendo dalle stazioni, salire in direzione dello stadio e prendere via Marconi, la strada della RAI a sinistra dello Stadio fino a giungere a Via Terracina: il complesso è a destra. In auto il complesso è nei pressi dell’uscita Tangenziale di Fuorigrotta con possibilità di parcheggio in zona.
Servizio ANM: da Piazza Garibaldi prendere linea bus 151 e scendere alla fermata fuori l’ingresso della Mostra d’Oltremare (Viale Augusto fermata Piazzale Tecchio – Mostra). Periodicità linea 18-21 minuti.
 
Effettua la tua prenotazione tramite l’apposito modulo


INFO al numero 3357272005 o a prenotazioni@ganapoletano.it

Conferenza (22/01/2018): La nascita dell’archeologia in Cina. Dai primi esploratori del XIX secolo alla Rivoluzione Culturale

Lunedì 22 gennaio ore 18.00 presso la nostra sede si terrà la conferenza dal titolo “La nascita dell’archeologia in Cina. Dai primi esploratori del XIX secolo alla rivoluzione” relatore il dott. Andrea Montella.

ecco una breve sintesi:

Il rispetto per il passato e l’interesse per il racconto storico sono stati da sempre le caratteristiche principali della civiltà cinese. L’importanza che si attribuiva alla memoria e al rapporto con i propri predecessori non si esprimeva solo nel racconto storiografico ma anche nell’interesse per i reperti antichi, che precedette l’introduzione della moderna archeologia. Quanto questa attenzione al passato abbia influito nel processo di formazione della disciplina archeologica è ancora oggetti di dibattito tra gli studiosi. Sicuramente, un fattore che contribuì alla nascita dell’archeologia in Cina fu sicuramente la penetrazione occidentale. Nel XIX secolo, particolare attenzione fu rivolta dagli europei verso i territori occidentali della Cina, corrispondenti alla regione attuale del Xinjiang, chiamata all’epoca Turkestan cinese, per indicarne l’appartenenza culturale e geografica all’Asia Centrale. Fu proprio quest’area la sede del cosiddetto Grande Gioco (o Torneo delle Ombre), il conflitto tra Russia e Regno Unito per il controllo della vasta area compresa tra l’India britannica e i confini asiatici dell’impero russo. Questo particolare contesto geografico, anche a seguito di alcune scoperte soprattutto di carattere buddhista, spinse numerosi esploratori europei, tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, a ripercorrere le antiche rotte carovaniere del’area, conosciute con il nome di Via della Seta. Le conseguenze di queste esplorazioni e le vicende politiche del XX secolo in Cina, portarono alla formazione di una disciplina archeologica moderna.

Ricordiamo che le conferenze sono gratuite e aperte a chiunque voglia parteciparvi senza obbligo di prenotazione.

Apertura e visite guidate alle terme romane di via terracina (13 e 14 gennaio 2018)

Apertura del complesso archeologico delle TERME ROMANE DI VIA TERRACINA, posto nel recinto dell’Università nei pressi del cimitero di Fuorigrotta.
 
L’impianto, risalente alla prima metà del II sec. d.C., era articolato su più livelli ed era alimentato dall’acquedotto del Serino. L’importanza di questo complesso è connessa alla presenza di ricche pavimentazioni a mosaico, putroppo in non buone condizioni a causa dell’esposizione ad agenti atmosferici.
 
Il complesso è aperto sabato 13 e domenica 14 gennaio con visite guidate gratuite ogni ora:
 
– sabato alle ore 16 (visita unica)
– domenica dalle ore 10 alle 13
 
La partenza è dall’ingresso del complesso che è in via Terracina di fronte al civico 429, all’angolo con via Marconi ((la strada della RAI) come ulteriore punto di riferimento si abbia il Toy’s Center).
 
Per giungere al sito:
 
stazione metropolitana linea 2 di Campi Flegrei o stazione Cumana di Mostra che sono poste a circa 1 km dal complesso (uscendo dalle stazioni, salire in direzione dello stadio e prendere via Marconi, la strada della RAI a sinistra dello Stadio fino a giungere a Via Terracina: il complesso è a destra. In auto il complesso è nei pressi dell’uscita Tangenziale di Fuorigrotta con possibilità di parcheggio in zona.
Servizio ANM: da Piazza Garibaldi prendere linea bus 151 e scendere alla fermata fuori l’ingresso della Mostra d’Oltremare (Viale Augusto fermata Piazzale Tecchio – Mostra). Periodicità linea 18-21 minuti.
 
Effettua la tua prenotazione tramite l’apposito modulo
 

 
INFO al numero 3357272005 o a prenotazioni@ganapoletano.it

Visita Guidata al complesso Archeologico delle Terme di Agnano (16 e 17 dicembre 2017)

Apertura con visita guidata al complesso archeologico greco-romano delle terme di Agnano risalente all’epoca adrianea (II sec. d.C.)!
 
– Sabato 16 dicembre alle ore 15.30
– Domenica 17 dicembre alle ore 10.00 e 11.00
 
La visita guidata avverrà attraverso le seguenti tappe:
 
– Conca di Agnano
– Sorgente di acqua termale
– Complesso archeologico di epoca greco-romana
– Grotta del Cane
– Stufe di San Germano
 
Il luogo dell’appuntamento è il chioschetto posto di fronte al parcheggio (all’interno del complesso termale) da cui si formerà il gruppo per dare inizio alla visita.
 
Come raggiungere il sito
 
– DALLA TANGENZIALE DI NAPOLI
Dalle Autostrade prendere e percorrere la Tangenziale (direzione Pozzuoli) fino allo svincolo n°11 “Agnano terme” e seguire le indicazioni segnaletiche per le Terme di Agnano
– Dalla METRO “CAMPI FLEGREI”
Nel piazzale della Metro Campi Flegrei prendere la Linea autobus C2 o C6 – ferma di fronte all’hotel (circa 7 minuti)
– Dalla Stazione FF.SS. Napoli CENTRALE
Prendere la METRO Linea 2 direzione Pozzuoli fino a Campi Flegrei e poi linee autobus C2 o C6.
 
ATTENZIONE: La prenotazione è obbligatoria ed è possibile effettuarla tramite apposito modulo

 

Apertura e visite guidate alle terme romane di via terracina (09 e 10 dicembre 2017)

apertura del complesso archeologico delle TERME ROMANE DI VIA TERRACINA, posto nel recinto dell’Università nei pressi del cimitero di Fuorigrotta.
 
L’impianto, risalente alla prima metà del II sec. d.C., era articolato su più livelli ed era alimentato dall’acquedotto del Serino. L’importanza di questo complesso è connessa alla presenza di ricche pavimentazioni a mosaico, putroppo in non buone condizioni a causa dell’esposizione ad agenti atmosferici.
 
Il complesso è aperto sabato 09 e domenica 10 dicembre con visite guidate gratuite ogni ora:
 
– sabato alle ore 16 (visita unica)
– domenica dalle ore 10 alle 13
 
La partenza è dall’ingresso del complesso che è in via Terracina di fronte al civico 429, all’angolo con via Marconi ((la strada della RAI) come ulteriore punto di riferimento si abbia il Toy’s Center).
 
Per giungere al sito:
 
stazione metropolitana linea 2 di Campi Flegrei o stazione Cumana di Mostra che sono poste a circa 1 km dal complesso (uscendo dalle stazioni, salire in direzione dello stadio e prendere via Marconi, la strada della RAI a sinistra dello Stadio fino a giungere a Via Terracina: il complesso è a destra. In auto il complesso è nei pressi dell’uscita Tangenziale di Fuorigrotta con possibilità di parcheggio in zona.
Servizio ANM: da Piazza Garibaldi prendere linea bus 151 e scendere alla fermata fuori l’ingresso della Mostra d’Oltremare (Viale Augusto fermata Piazzale Tecchio – Mostra). Periodicità linea 18-21 minuti.
 
Effettua la tua prenotazione tramite l’apposito modulo
 

 
INFO al numero 3357272005 o a info@ganapoletano.it

Visita Guidata (03 dicembre 2017): Agli albori della Cristianità – il complesso basilicale di Cimitile

VISITA ANNULLATA!

Domenica 03 dicembre 2017 ore 10.00

Visita guidata al complesso basilicale di Cimitile

Appuntamento presso l’ingresso dell’area archeologica

Costo del biglietto d’ingresso: 2,00€

Il Complesso è costituito da vari edifici di culto, dedicati ai santi Felice, Stefano, Tommaso, Calionio, Giovanni, ai Martiri e alla Madonna degli Angeli. Gli edifici più antichi risalgono al IV secolo, ma il periodo di massimo splendore è quello racchiuso tra la fine del IV secolo e l’inizio del V. Il complesso è arricchito da numerosi reperti archeologici conservati nell’attiguo museo.

COME ARRIVARE:

  • In treno: Circumvesuviana linea Baiano (fermata Cimitile)
  • In auto: autostrada A16 Napoli-Canosa (uscita Nola), Via Madonnelle 5 (Cimitile)

NB: la prenotazione è obbligatoria e deve essere presentata tramite l’apposito modulo di seguito:

VISITA ANNULLATA!

Translate »