• 081-1874-83-87
  • info@ganapoletano.it

Archivio dei tag Gruppo Archeologico Napoletano

L’oro di Ercolano: visita guidata agli scavi

Domenica 03 febbraio 2019 ore 10.00

L’oro di Ercolano: Visita guidata all’area archeologica di Ercolano.

Appuntamento: ingresso scavi.

Biglietto d’ingresso: gratuito; durata visite: 2h circa

Oltre alla scoperta degli straordinari resti dell’antico centro di Ercolano, addentrandoci tra gli edifici principali sia pubblici che privati, si avrà l’occasione unica di visitare la mostra “Splendori ad Ercolano”. L’affascinante selezione dei più preziosi monili rinvenuti nel sito offre la possibilità di scoprire le straordinarie ricchezze del sito vesuviano. Inoltre sarà possibile visitare il Padiglione della barca, dove si conserva l’imbarcazione rinvenuta sulla spiaggia davanti ai fornici, dove persero la vita più di trecento persone.

Prenotazione obbligatoria entro il venerdì precedente la visita con email a prenotazioni@ganapoletano.it o tel. 3403011459 (anche sms/whatsapp)

Utilizza il modulo per prenotare

Il foro di Suessula – caso studio di un centro campano

Lunedì 21 gennaio 2019 ore 18.00 presso la nostra sede in via San Liborio, 1 in Napoli (piazza Carità) si terrà la conferenza dal titolo “Il foro di Suessula – caso studio di un centro campano” a cura di Antonella Terracciano.

L’area, localizzata nel Comune di Acerra in località Calabricito, è stata oggetto, nell’ambito del POR Campania 2000-2006, PIT “Valle dell’antico Clanis”, di un progetto di scavo, restauro e valorizzazione. Il progetto ha portato alla messa in luce di un settore del foro dell’antica Suessula, importante sito della Campania antica, sorto intorno alla fine del IX sec. a.C. e vissuto sino ad epoca medievale. Saranno visibili parte della piazza forense ed alcuni rilevanti monumenti quali la basilica, un imponente tempio ed i portici inseriti in uno dei pochi contesti ancora a destinazione agricola della piana campana.

Visita guidata: A spasso coi De Filippo

Domenica 20 gennaio 2019 ore 10.00

Visita guidata alla scoperta dei tre grandi del teatro napoletano. Attraverso locandine, oggetti di scena, video scopriremo tutto sulla loro vita privata ed artistica

Durata visita 2h e 30′

Appuntamento ingresso Castel dell’Ovo

Costo del biglietto 10€, se invece si forma un gruppo di almeno 12 persone 7€

Quota di partecipazione 5€ soci GAN, 8€ esterni, gratis under 13

Prenotazione obbligatoria entro il venerdì precedente la visita tramite il modulo oppure SMS/ WhatsApp al 3498831295

Apertura e visita guidata alle Terme romane di Via Terracina (gennaio 2019)

Piantina delle terme romane di Via Terracina

Apertura del complesso archeologico delle TERME ROMANE DI VIA TERRACINA, posto nel recinto dell’Università nei pressi del cimitero di Fuorigrotta.

L’impianto, risalente alla prima metà del II sec. d.C., era articolato su più livelli ed era alimentato dall’acquedotto del Serino. L’importanza di questo complesso è connessa alla presenza di ricche pavimentazioni a mosaico, purtroppo in condizioni non ottimali a causa dell’esposizione agli agenti atmosferici.

Il complesso sarà aperto SABATO 12 e DOMENICA 13 gennaio 2019,
con visite guidate gratuite ogni ora:

Sabato e Domenica alle ore 10.00 – 11.00 – 12.00

Come raggiungerci:

L’ingresso al sito archeologico è su via Terracina, di fronte al civico 429 (ad angolo con via Marconi, la strada della RAI); come ulteriore punto di riferimento si abbia il Toy’s Center.

• Metro linea 2 per Campi Flegrei o Ferrovia Cumana per Mostra, fermate poste entrambe a circa 1 km dal complesso
(uscendo dalle stazioni costeggiare lo stadio sulla sinistra e imboccare via Marconi, la strada della RAI, fino a raggiungere a Via Terracina: il sito lo si incontra immediatamente sulla destra.)

• Servizio ANM: da Piazza Garibaldi, linea bus 151 con fermata fuori l’ingresso della Mostra d’Oltremare (Piazzale Tecchio – Mostra). Periodicità linea 18-21 minuti.

• In auto il complesso è facilmente raggiungibile dall’uscita Tangenziale di Fuorigrotta, con possibilità di parcheggio in zona.

Effettua la tua prenotazione tramite l’apposito modulo

INFO al numero 3357272005 o a prenotazioni@ganapoletano.it

————–
#archeologia #Napoli #eventinapoli #napolidascoprire #dafareanapoli #fuorigrotta #campiflegrei #campiflegreitour

Una giornata di benessere e relax con gli antichi romani: visita al complesso delle Terme di Baia

domenica 13 gennaio, ore 10,30

Una giornata di relax e benessere con gli antichi romani: visita guidata al complesso delle Terme di Baia

Appuntamento: ingresso delle terme

Biglietto d’ingresso: 4 euro; durata visite: 2h circa

Uno dei posti più belli al mondo, Baia rappresentò un centro principale per l’otium romano. La visita permetterà di immergersi nel bellissimo complesso delle terme di Baia, che nel corso dei secoli hanno occupato la collina retrostante la stupenda insenatura. Il percorso si snoderà tra la villa dell’Ambulatio, il complesso della Sosandra, le piccole terme, le terme adrianee, le terme di Mercurio e i c.d. templi di Venere e Diana. Grazie al percorso sarà possibile scoprire il ruolo che ebbero le terme nella società romana e conoscere le vicende storiche che hanno avuto luogo in questo meraviglioso scenario.

per informazioni e prenotazioni obbligatoria entro e non oltre il venerdì precedente la visita: tel. 3403011459 (anche sms/whatsapp)

Oppure con il nostro modulo

(Conferenza 17/12/18) Pagine pompeiane nel Voyage Pittoresque dell’Abbè di Saint-Non

Lunedì 17 dicembre 2018 ore 18.00 presso la nostra sede in Via San Liborio 1 a Napoli si terrà l’incontro dal titolo “Pagine pompeiane nel Voyage Pittoresque dell’Abbè di Saint-Non” a cura di Alessia Fuscone

Jean Claude Richard Abbé de Saint-Non è una figura di grande interesse nel panorama culturale del XVIII secolo. La sua opera Voyage pittoresque ou Description des Royaumes de Naples et de Sicile realizzata tra il 1781 e il 1786 costituisce una ricchissima e fondamentale fonte documentaria relativa alle regioni dell’Italia meridionale (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia). L’opera ebbe una complessa genesi e vide coinvolti diversi artisti e amici dell’ Abbè di saint-Non tra cui un posto di rilievo viene dato a Jean Honorè Fragonard. Le tecniche sperimentate per gli apparati grafici videro un utilizzo molto ampio dell’acquatinta. Un particolare approfondimento sarà incentrato su Pompei, tappa imprescindibile del Grand Tour.

Vi aspettiamo!

Apertura e visita guidata alle terme romane di via Terracina (dicembre)

 
Piantina delle terme romane di Via Terracina

Apertura del complesso archeologico delle TERME ROMANE DI VIA TERRACINA, posto nel recinto dell’Università nei pressi del cimitero di Fuorigrotta.

L’impianto, risalente alla prima metà del II sec. d.C., era articolato su più livelli ed era alimentato dall’acquedotto del Serino. L’importanza di questo complesso è connessa alla presenza di ricche pavimentazioni a mosaico, purtroppo in condizioni non ottimali a causa dell’esposizione agli agenti atmosferici.

Il complesso sarà aperto SABATO 15 e DOMENICA 16 dicembre,
con visite guidate gratuite ogni ora:

Sabato e Domenica alle ore 10.00 – 11.00 – 12.00

Come raggiungerci:

L’ingresso al sito archeologico è su via Terracina, di fronte al civico 429 (ad angolo con via Marconi, la strada della RAI); come ulteriore punto di riferimento si abbia il Toy’s Center.

• Metro linea 2 per Campi Flegrei o Ferrovia Cumana per Mostra, fermate poste entrambe a circa 1 km dal complesso
(uscendo dalle stazioni costeggiare lo stadio sulla sinistra e imboccare via Marconi, la strada della RAI, fino a raggiungere a Via Terracina: il sito lo si incontra immediatamente sulla destra.)

• Servizio ANM: da Piazza Garibaldi, linea bus 151 con fermata fuori l’ingresso della Mostra d’Oltremare (Piazzale Tecchio – Mostra). Periodicità linea 18-21 minuti.

• In auto il complesso è facilmente raggiungibile dall’uscita Tangenziale di Fuorigrotta, con possibilità di parcheggio in zona.

Effettua la tua prenotazione tramite l’apposito modulo

INFO al numero 3357272005 o a prenotazioni@ganapoletano.it

————–
#archeologia #Napoli #eventinapoli #napolidascoprire #dafareanapoli #fuorigrotta #campiflegrei #campiflegreitour

Suoni vivi sotto la cenere: la musica antica tra mito, realtà e ipotesi ricostruttive

Lunedi 03 dicembre ore 18.00 presso la nostra sede in Via San Liborio 1 a Napoli, si terrà l’incontro dal titolo “Suoni vivi sotto la cenere: la musica antica tra mito, realtà e ipotesi ricostruttive”:

‘’L’intera vita sociale dei Greci e dei popoli antichi era piena di Mousikè’’ ‘’Quella del versante sonoro è forse la più grande perdita nell’eredità che ci è giunta dal mondo antico ’’

Il termine μουσική nell’antichità designava non solo la musica in senso stretto, ma anche il canto, la poesia e la danza. Esso aveva un significato molto più ampio e profondo di quello attuale.
La musica permeava ogni aspetto della vita degli uomini. Soprattutto presso i greci le occasioni per eseguire ‘’Mousiké’’ erano molteplici: agoni, simposi, feste pubbliche e private, riti, spettacoli. Essa formava ‘’un complesso sistema comunicativo’’ che ad oggi, persa la medesima educazione musicale, raramente riusciamo a comprendere nella sua totalità.
Davanti ad un affresco o un mosaico popolato da danzatrici e suonatori spesso percepiamo immagini statiche di un mondo ideale e muto, ma la musica è quanto di più vivo ci sia.
Strumenti musicali ‘’intatti’’ riemergono dalle ceneri vesuviane e dalle tombe magnogreche; noi ci siamo chiesti che suono potessero avere e se fosse possibile un approccio che non si limitasse alla teoria.
Per questo motivo studenti di archeologia, scienze naturali ed esperti di musica antica e filologia hanno dato vita nel 2018 al ‘’Gruppo di Musica e danza antica Mainomai’’, che si propone di ricostruire con particolare attenzione questo aspetto della vita degli antichi attraverso ricerche iconografiche, archeologiche e scientifiche.
Programma:
Ripercorreremo assieme l’evoluzione di questi studi, approfondendo il ruolo che la musica aveva nel mondo greco e romano. Scopriremo i frammenti di testi musicali che sono giunti fino a noi e gli strumenti che ci permettono la ricostruzione.
E inoltre, commenteremo i diversi approcci che gli antichi ebbero alla Musica: essa divenne medicina, cura, mezzo per muovere gli animi, educare, o quanto di più vicino ci fosse all’anima.

E affinché non restino solo parole, ci immergeremo nell’atmosfera antica, ascoltando il ‘’suono vivo’’ degli strumenti ricostruiti.
Con interventi di:
Eleonora Manzo, laureanda in scienze naturali, che ci mostrerà in che misura gli studi scientifici possono accostarsi a quelli archeologici nell’ambito della suddetta ricerca, attraverso le analisi delle fonti, l’approccio visivo e studi di tassonomia, fisiologia, biologia e botanica.

Marco Sciascia, impegnato nella ricostruzione di strumenti musicali antichi dal 2013 per conto del progetto EMAP (European Music Archaeology Project) che mostrerà le ipotesi ricostruttive degli aerofoni e dei cordofoni ritrovati nelle tombe di Paestum, dopo analisi condotte in situ sugli strumenti musicali e le iconografie.

Percorrendo la Via Appia: Visita guidata al Museo archeologico di Calatia

Domenica 02/12/2018, ore 10:30 (appuntamento ingresso Museo); durata ca. 2h

Percorrendo la Via Appia: Visita guidata al Museo archeologico di Calatia

La visita presenterà sia la strutturazione urbana che quella delle necropoli dell’antica Calatia, centro antico corrispondente all’attuale Maddaloni. Il percorso permetterà di conoscere i modi di vivere degli abitanti dell’antico centro, nonché il modo di rappresentarsi all’interno delle proprie tombe, in particolare nella fase orientalizzante (VII sec. a.C.), quando l’élite locale viene condizionata dalle mode circolanti nel Mediterraneo. Oltre alla fase arcaica, il percorso porta alla scoperta dell’edificazione dell’importante asse stradale della Via Appia, che in età romana costituì l’arteria principale nella circolazione di queste aree. Inoltre saranno visibili i principali rinvenimenti effettuati nell’area urbana, con l’evidenza di numerosi reperti rinveniti nelle antiche abitazioni portate alla luce.

Informazioni

In treno: fermata Maddaloni, Via Caudina, 313, Casino Ducale Carafa

In auto: A1 (uscita Caserta Sud) – SS7 direzione Benevento-Maddaloni

Biglietto d’ingresso: gratuito

Prenota la visita tramite il modulo 

Visita guidata al Centro Storico di Napoli (7-8 dicembre)

I giorni 7-8 dicembre 2018 alle ore 16.00, il Gruppo Archeologico Napoletano organizzerà visite guidate alla scoperta del Centro Storico di Napoli, patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Le visite guidate avranno il seguente itinerario: ore 16.00 partenza dal duomo di Napoli, tappe, duomo, cappella di san gennaro, san gregorio armeno, chiesa delle anime del purgatorio, spaccanapoli e chiesa di S. Chiara.

Durata visita 2h e 30′

Costo della visita: 10€ + eventuali biglietti d’ingresso a carico del visitatore

La prenotazione è obbligatoria ai fini della prenotazione di gruppo e sarà possibile effettuarla solamente tramite il modulo di seguito o al numero (SMS/WhatsApp) 3357272005 (sig.ra Maria)

Translate »