• 081-1874-83-87
  • info@ganapoletano.it

Archivio dei tag Pompei

Dagli Etruschi al 79 d.C.: visita guidata

Domenica 03/03/2019, ore 10:30 (appuntamento ingresso scavi Porta Marina superiore)

Dagli etruschi al 79 d.C.: Visita guidata alle domus recentemente restaurate e alla Mostra “Pompei e gli Etruschi”

In occasione dell’ultima domenica gratuita presso i siti statali, si propone una visita alle domus riaperte di recente nel sito di Pompei. I restauri hanno portato all’antico splendore domus del ceto medio-alto della società pompeiana, che saranno oggetto della visita. Partendo da Porta Marina il percorso toccherà la Casa del Marinaio, la Casa di Trittolemo, il Tempio di Apollo, inoltre salendo verso la Regio VI, raggiungerà la Casa della fontana Piccola, la Casa della Fontana grande, la Casa dell’ancora e del Principe di Napoli. Il percorso proseguirà verso Via dell’Abbondanza dove si raggiungerà la Casa del Criptoportico e si concluderà presso il braccio settentrionale della Palestra grande dove si raggiungerà la Mostra “Pompei e gli Etruschi”.

Informazioni

In treno: Circumvesuviana linea Sorrento (fermata Pompei Scavi – Villa dei Misteri)

In auto: autostrada A3 Napoli-Salerno(uscita Pompei)

Biglietto d’ingresso: gratuito

Prenotazione obbligatoria entro il venerdì precedente la visita tramite il modulo di seguito

Il vicolo Storto di Pompei. Note di via quotidiana

Lunedì 25 febbraio, ore 18.00 presso la nostra sede si terrà la conferenza “IL VICOLO STORTO A POMPEI.Note di vita quotidiana” a cura di Giuseppe di Leva.

Il Vicolo Storto rappresenta un interessante spaccato di vita quotidiana pompeiana. Su questa viuzza si affacciano case, esercizi commerciali, industriali e piccoli ambienti per la prostituzione.

L’interesse, tuttavia, non si risolve solo nella semplice curiosità, quasi voyeuristica, di penetrare nell’intimità antica pompeiana, ma anche nel cogliere l’importanza di dati archeologici che possano riscrivere la storia stessa dello sviluppo urbanistico di Pompei.

Faremo, quindi, un vero e proprio “salto temporale” a Pompei: una passeggiata lungo uno dei suoi vicoli più originali e caratteristici.

Visita guidata: il MANN e il cibo nell’antica Pompei

domenica 10 febbraio, ore 16:00 si terrà la visita guidata “Il MANN e il cibo nell’antica Pompei”

L’Appuntamento con la guida è presso l’ingresso del museo archeologico nazionale di Napoli.

Il Biglietto d’ingresso e la quota di partecipazione è di 10€ a persona.

La durata della visita è di 2h circa.

La mostra “Res Rustica” è un tour alla scoperta della cucina nell’antica Pompei tra cibi carbonizzati, piatti, padelle e affreschi.

Per informazioni e prenotazioni: tel 3498831295 (anche sms/whatsapp)

#MANN #VisitNaples #Pompeii #Eruption #Vesuvius #79dc #food #affresco #tour

(Conferenza 17/12/18) Pagine pompeiane nel Voyage Pittoresque dell’Abbè di Saint-Non

Lunedì 17 dicembre 2018 ore 18.00 presso la nostra sede in Via San Liborio 1 a Napoli si terrà l’incontro dal titolo “Pagine pompeiane nel Voyage Pittoresque dell’Abbè di Saint-Non” a cura di Alessia Fuscone

Jean Claude Richard Abbé de Saint-Non è una figura di grande interesse nel panorama culturale del XVIII secolo. La sua opera Voyage pittoresque ou Description des Royaumes de Naples et de Sicile realizzata tra il 1781 e il 1786 costituisce una ricchissima e fondamentale fonte documentaria relativa alle regioni dell’Italia meridionale (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia). L’opera ebbe una complessa genesi e vide coinvolti diversi artisti e amici dell’ Abbè di saint-Non tra cui un posto di rilievo viene dato a Jean Honorè Fragonard. Le tecniche sperimentate per gli apparati grafici videro un utilizzo molto ampio dell’acquatinta. Un particolare approfondimento sarà incentrato su Pompei, tappa imprescindibile del Grand Tour.

Vi aspettiamo!

Suoni vivi sotto la cenere: la musica antica tra mito, realtà e ipotesi ricostruttive

Lunedi 03 dicembre ore 18.00 presso la nostra sede in Via San Liborio 1 a Napoli, si terrà l’incontro dal titolo “Suoni vivi sotto la cenere: la musica antica tra mito, realtà e ipotesi ricostruttive”:

‘’L’intera vita sociale dei Greci e dei popoli antichi era piena di Mousikè’’ ‘’Quella del versante sonoro è forse la più grande perdita nell’eredità che ci è giunta dal mondo antico ’’

Il termine μουσική nell’antichità designava non solo la musica in senso stretto, ma anche il canto, la poesia e la danza. Esso aveva un significato molto più ampio e profondo di quello attuale.
La musica permeava ogni aspetto della vita degli uomini. Soprattutto presso i greci le occasioni per eseguire ‘’Mousiké’’ erano molteplici: agoni, simposi, feste pubbliche e private, riti, spettacoli. Essa formava ‘’un complesso sistema comunicativo’’ che ad oggi, persa la medesima educazione musicale, raramente riusciamo a comprendere nella sua totalità.
Davanti ad un affresco o un mosaico popolato da danzatrici e suonatori spesso percepiamo immagini statiche di un mondo ideale e muto, ma la musica è quanto di più vivo ci sia.
Strumenti musicali ‘’intatti’’ riemergono dalle ceneri vesuviane e dalle tombe magnogreche; noi ci siamo chiesti che suono potessero avere e se fosse possibile un approccio che non si limitasse alla teoria.
Per questo motivo studenti di archeologia, scienze naturali ed esperti di musica antica e filologia hanno dato vita nel 2018 al ‘’Gruppo di Musica e danza antica Mainomai’’, che si propone di ricostruire con particolare attenzione questo aspetto della vita degli antichi attraverso ricerche iconografiche, archeologiche e scientifiche.
Programma:
Ripercorreremo assieme l’evoluzione di questi studi, approfondendo il ruolo che la musica aveva nel mondo greco e romano. Scopriremo i frammenti di testi musicali che sono giunti fino a noi e gli strumenti che ci permettono la ricostruzione.
E inoltre, commenteremo i diversi approcci che gli antichi ebbero alla Musica: essa divenne medicina, cura, mezzo per muovere gli animi, educare, o quanto di più vicino ci fosse all’anima.

E affinché non restino solo parole, ci immergeremo nell’atmosfera antica, ascoltando il ‘’suono vivo’’ degli strumenti ricostruiti.
Con interventi di:
Eleonora Manzo, laureanda in scienze naturali, che ci mostrerà in che misura gli studi scientifici possono accostarsi a quelli archeologici nell’ambito della suddetta ricerca, attraverso le analisi delle fonti, l’approccio visivo e studi di tassonomia, fisiologia, biologia e botanica.

Marco Sciascia, impegnato nella ricostruzione di strumenti musicali antichi dal 2013 per conto del progetto EMAP (European Music Archaeology Project) che mostrerà le ipotesi ricostruttive degli aerofoni e dei cordofoni ritrovati nelle tombe di Paestum, dopo analisi condotte in situ sugli strumenti musicali e le iconografie.

Visite guidate a Pompei ed Ercolano (7-8-9 dicembre)

I giorni 7-8-9 dicembre 2018 alle ore 10.00, il Gruppo Archeologico Napoletano organizzerà visite guidate ai siti di Pompei ed Ercolano.

Le visite guidate al parco archeologico di Pompei si terranno i giorni 7 e 9 dicembre con partenza alle ore 10.00 con appuntamento presso l’ingresso di porta marina superiore

La visita guidata al parco archeologico di Ercolano si terrà il giorno 8 dicembre con partenza alle ore 10.00 con appuntamento presso la biglietteria.

Durata visita 2h e 30′

Costo della visita: 10€ + biglietto ingresso a carico del visitatore

La prenotazione è obbligatoria ai fini della prenotazione di gruppo e sarà possibile effettuarla solamente tramite il modulo di seguito o al numero (SMS/WhatsApp) 3357272005 (sig.ra Maria)

Conferenza (19 novembre 2018): Pictores. Mani d’artista. Dagli affreschi pompeiani alla pittura moderna

Lunedì 19 novembre ore 18.00 si terrà l’incontro dal titolo ” Pictores. Mani d’artista. Dagli affreschi pompeiani alla pittura moderna” a cura di Mario Grimaldi.

È uno studio sulle iconografie della pittura di Pompei, Ercolano, Oplonti, Boscoreale e dell’antica Roma, che volge l’attenzione soprattutto ai contesti sociali. Il caso delle città seppellite dall’eruzione vesuviana appare il più completo terreno di studi per l’eccezionale contestualizzazione degli apparati decorativi che, perfettamente conservati in situ, permettono di ricomporne i rapporti spazio-funzionali. Si resta tuttora nel campo delle impressioni soggettive per l’identificazione delle botteghe e per il riconoscimento delle mani di singoli “maestri” o “artisti” in virtù di piccoli dettagli significativi. Tutto ciò appare ancora più comprensibile se calato all’interno del nostro contesto temporale e sociale grazie all’intervista ad un grande artista vivente, William Kentridge, che con le sue opere ha contribuito a rendere la stazione Toledo della Metropolitana di Napoli una delle più belle d’Europa e che ha realizzato un’opera monumentale decorando 550 metri di lungotevere con figure alte fino a 10 metri.

naples #napoli #italy #italia #campania #italytourism

history #ancient #ancienthistory #archaeology #archaeologicalsites #ancientruins

Conferenza: Pompei, nuove scoperte sui programmi elettorali

Lunedì 05 novembre 2018 ore 18.00 presso la nostra sede in via San Liborio,1 – 80143 Napoli, si terrà l’incontro dal titolo ” Pompei. Nuove scoperte sui programmi elettorali” a cura del dott. Michele Stefanile.

Le numerose epigrafi elettorali, incise e dipinte sui muri di Pompei, ci dicono che gli amministratori municipali offrivano al popolo spettacoli nel teatro e nell’anfiteatro, e che questi spettacoli davano lavoro a molti “stagionali”. Inoltre, si sistemavano strade e edifici pubblici: e così si creavano altri “posti” di lavoro. Spettacoli e attività edili venivano finanziati dagli amministratori che, quando entravano in carica, mettevano a disposizione della città una sostanziosa somma di danaro…Come diceva l’on. Cocchetelli, si trova sempre chi si sacrifica per il bene della comunità…..

Visita guidata: Da Giulia Felice a Casa dei Ceii: nuovi itinerari pompeiani

Domenica 04 novembre
Da Giulia Felice a casa dei Ceii: nuovi itinerari pompeiani

Appuntamento ore 10:30 ingresso di Piazza Anfiteatro.

Biglietto: gratuito; costo della visita: 5€ soci GAN, esterni 8€, gratis under 13

durata ca. 2h

La visita riguarderà il settore sud-orientale della città, nell’area compresa tra l’anfiteatro, via dell’Abbondanza e Via Stabiana.
Durante il percorso si potranno visitare alcune delle principali case pompeiane, come quella dei Ceii, da poco riaperta al
pubblico.

Informazioni e prenotazioni: tel. 3403011459 (anche sms/whatsapp) oppure compila il seguente modulo

(04/03/2018)Visita guidata alle Aree pubbliche e private nell’antica Pompei. Visita guidata alle domus recentemente restaurate

EVENTO ANNULLATO

 

Domenica 4 marzo, ore 10:00 visita guidata alle Aree pubbliche e private nell’antica Pompei. Visita guidata alle domus recentemente restaurate (Domus del triclinio all’aperto, Domus del Larario fiorito e Domus e botteghe, Casa del Marinaio).

Appuntamento ingresso scavi Porta Marina.

Biglietto d’ingresso gratuito.

Quota di partecipazione: 5€ per i soci; 8€ per i non soci; gratis per gli under 13.

COME RAGGIUNGERE GLI SCAVI DI POMPEI:

  • Linea Circumvesuviana treno per Sorrento – fermata Pompei Scavi – Villa dei Misteri. Ingresso a 100 metri ca.
  • Autostrada Napoli-Salerno – uscita Pompei con aree parcheggio a pagamento in zona area parco archeologico.

EVENTO ANNULLATO

Translate »