Il GAN

Il GRUPPO ARCHEOLOGICO NAPOLETANO è un’associazione autonoma di volontariato nata nel 1971 che opera nel campo della conoscenza, della tutela e della valorizzazione dei beni culturali ed in particolare di quelli archeologici della nostra regione.

Dal 2012, inoltre, abbiamo intensificato le nostre iniziative di ripulitura ed apertura al pubblico di aree archeologiche, come le Terme di Agnano, la Villa romana di Marianella, la Villa romana di Ponticelli e le Terme di via Terracina. Per ognuno di questi siti si è affiancata un’attività di recupero ad una di apertura al pubblico, secondo un calendario che, al momento, vede l’associazione impegnata in visite guidate mensili presso le Terme di Via Terracina e di Agnano.

Scopri di più

Le Nostre Attività

Il GAN effettua conferenze nella propria sede ogni lunedì alle ore 18.00 e Visite guidate a siti, musei e mostre nel territorio della provincia di Napoli e Caserta.

Statistiche

Numero di visitatori alle nostre iniziative

0

Visite guidate annue

0

Siti archeologici gestiti

0

Ultime dal blog

Per gli ultimi aggiornamenti vedi qui

ANNULLATA -Visita guidata con aperitivo alla Villa Romana di Caius Olius Ampliatus di Ponticelli

VISITA ANNULLATA Sabato 15 giugno, alle ore 17, vi aspettiamo per una visita guidata con aperitivo alla Villa Romana di Caius Olius Ampliatus di Ponticelli, in collaborazione col Rotary Community Corp Napoli Est, che gestisce il sito. L’edificio rappresenta un interessante esempio di villa rustica …

Complesso archeologico delle terme di Agnano – apertura 16 giugno

📣 vi aspettiamo domenica 16 giugno alle ore 11:30 📣 La visita guidata si svolgerà attraverso le seguenti tappe: – Complesso archeologico di epoca greco-romana – Grotta del Cane – Stufe di San Germano – Settore ellenistico – Conca di Agnano e sorgenti di acqua …

I mestieri di Pompei – visita guidata 8 giugno

Gli abitanti di Pompei svolgevano dei mestieri molto simili a quelli dei giorni nostri. Usavano materiali diversi e tecniche diverse ma alla fine allora come oggi c’erano “baristi”, cuochi, panettieri, lavandai, profumieri e prostitute. Scoprite insieme a noi le varie botteghe della città e la …